on gennaio 07 2012 09:59 pm 0

Vacanze gay in Thailandia: Bangkok Pattaya e Phuket

locali gay pattayaUna delle mete più gettonate dal turismo sessuale occidentale negli ultimi anni è la Thailandia, che indipendentemente dall’orientamento dei visitatori garantisce divertimento e nessuna problematica: i thailandesi sono infatti per la maggior parte buddisti e per questa religione i rapporti intimi anche tra due uomini non sono  vissuti come un peccato ma come normalità.

Tra etero e gay in Thailandia non ci sono grosse differenze; molti ragazzi sono infatti bisessuali e portano la loro bisessualità anche ben oltre il matrimonio, che rimane insieme alla famiglia un punto fermo della società Thai, indipendentemente dagli orientamenti sessuali.

Con una percentuale che si avvicina ad un terzo dei ragazzi gay, la Thailandia pare oggi un porto franco per chi fosse intenzionato a trascorrere una piacevole vacanza alla ricerca di passione e felicità lontano dai giudizi e da quello che da molti, ancor oggi, viene considerato in Italia un malcostume o ancor peggio una malattia.

Le principali mete turistiche gay thailandesi si suddividono tra Bangkok, Phuket, Koh Samui e la zona di south Pattaya. Le zone più frequentate dai turisti in genere; per quanto riguarda Bangkok, si trovano a Patpong, Silom road e Nana Plaza per i ladyboys.

Tra locali più frequentati dal turismo gay segnaliamo il Balcony Bar (indirizzzo 86 – 88 Silom Soi 4) è uno dei più famosi di Bangkok, con terrazza e sala superiore per le feste a tema, qui si può cenare o bere qualcosa e fare conoscenza in un ambiente molto curato.

Sempre in zona c’è anche il Club Cafè, il Richard bar e l’Expresso locali molto frequentati e apprezzati non solo per la musica proposta ma anche e soprattutto per l’ambiente e per la facilità di fare nuove conoscenze.

Per quanto riguarda le discoteche, come non ricordare il G.O.D. , il 9 Night Club ed il Dj Station, locali conosciuti e affollati da turisti e ragazzi del posto ma anche molto cari considerando il costo della vita da queste parti.

Per quanto riguarda le altre località thailandesi, Patong Beach a Puket, è sicuramente una delle spiaggie più famose dell’intera Thailandia, qui sorgono numerosi resort e strutture di accoglienza gestite interamente da personale gay che promuovono una vacanza all’insegna del relax, del sole, del mare ma anche della vita omosessuale e del divertimento notturno (ne è un esempio il resort Aquarius che sorge a pochi metri dalla spiaggia, dotato di camere standard e luxury).

La sera la strada principale, Bangla road, si trasforma in un dedalo di luci e suoni fatti di ragazzi sorridenti e go go bar. A Patong non ci si annoia mai, si va dalle numerose strutture dedicate al relax come centri termali e massaggi, a quelle dedicate alla vita notturna con bar e discoteche anche molto conosciute nell’ambiente gay isolano.

Passando all’isola di Koh Samui, la più grossa dell’arcipelago thailandese, come non ricordare il quartiere di Chaweng, famoso per la straordinaria vita notturna del popolo omosessuale che non teme paragoni anche con realtà ben più grosse come Bangkok  Qui non si può non entrare al Green Mango, una discoteca che è un’istituzione locale, dove si può trovare gente di ogni orientamento sessuale pronta a festeggiare e divertirsi insieme.

Altro locale conosciuto e frequentato è lo Sweet Soul, anch’esso molto apprezzato dal popolo gay che impazza nelle belle serate organizzate dallo staff del SwSo (abbreviativo di Sweet Soul).

Pattya invece si divide in due zone gay ben diverse tra loro: quella a sud più movimentata e piena di go go bar come ad esempio  Soi Pattayaland 13/4 a pochi passi dalla famigerata Beach Road o in walking street e quella più vicina alla central Pattya Road (Soi 7 e Soi otto dove la vita è meno frenetica e si può fare conoscenza di altri uomini in ambienti più tranquilli e frequentati anche da etero. Molte sale massaggi per gay sono situate inoltre a Pattaya thai nelle vie attorno al Day Night Hotel.

Organizzare un viaggio da queste parti  è più facile di quanto sembri. Come sempre possiamo utilizzare internet ed alcuni portali specializzati e dedicati al mondo gay; uno tra i più conosciuti è sicuramente www.travelgayasia.com portale che presenta moltissime sezioni relative alle principali località turistiche gay della Thailandia con riferimenti e sottocategorie relative a strutture, ristoranti e locali gay oltre a guide, mappe ed indicazioni per una vacanza perfetta, curando eventi e novità omosessuali e lesbo nel paese dei sorrisi ed in Asia in genere. Il sito internet nonostante sia in lingua inglese è di facile comprensione ed è fondamentale consultarlo prima di partire per conoscere eventuali indirizzi o nomi di locali da vedere una volta arrivati a destinazione (dal bar al centro massaggi per gay).

Per chi volesse invece prenotare direttamente un pacchetto comprensivo di volo a/r e soggiorno in strutture rigorosamente gay non resta che consultare anche tramite web il tour operator Travelgay, tra i leader del settore viaggi per gay nel mondo. Dal 2003 è presente sul mercato thai con numerose proposte molto interessanti. Sul loro portale all’indirizzo www.travelgay.it si possono trovare anche numerosi lastminute e resort gay oltre a offerte per voli a/r come quelli per Bangkok, Phuket e Kho Samui a Gennaio, Febbraio e Marzo a partire da 800 Euro più tasse aeroportuali.

Ricordiamo infine che una percentuale di ragazzi thai consumano regolarmente o saltuariamente meta-anfetamine, cio influenza il loro stato psicologico spingendoli a cercare costantemente soldi per acquistare questo tipo di droga che rimane ancora oggi molto popolare in Thailandia. Quindi anche qui come in altre parti del mondo vige la regola; fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio.

Video comunità gay a Phuket
Immagine anteprima YouTube
Vietata la riproduzione. Website Content Protection

Comments

comments

Filed under Bunga Bunga,LadyBoy Thailandia,Thailandia info,Thailandia: cultura e credenze del popolo thailandese

Comments are closed.

Articoli selezionati per te close