Thailandia – Pattaya: si è concluso il caso Mikhail Pletnev

Finalmente a Pattaya si è concluso il caso Pletnev. Chi non ha seguito la tortuosa vicenda giudiziaria che ha interessato Mikhail Pletnev può leggere l‘intervista con gli inquirenti. Secondo le ultime notizie riportate in Thailandia dai media, la magistratura Thailandese ha deciso di NON procedere contro il pianista e direttore d’orchestra russo Mikhail Pletnev, accusato di abusi sessuali nei confronti di un minore. Il musicista russo era stato arrestato nell’estate 2010 nella località balneare di Pattaya, con l’accusa di aver violentato un ragazzo di 14 anni. In seguito era stato rilasciato su cauzione. Fin dall’inizio della vicenda Pletnev aveva respinto tutte le accuse che gli venivano mosse da parte della famiglia del minore.

Pattaya foto Mikhail PletnevOggi Mikhail Pletnev ha dichiarato: “Sono sempre stato convinto della mia innocenza ed è per questo che ho sempre avuto fiducia nelle indagini. Ora che tutto è finito posso soltanto dire che dietro questa vicenda c’era soltanto il tentativo di estorcermi del denaro”. L’azione legale contro Pletnev, era iniziata dopo che i familiari della presunta vittima avevano presentato una denuncia alla polizia. Nel corso dell’inchiesta, iniziata nel mese di luglio, il musicista aveva l’obbligo di ritornare nella città di Pattaya ogni 12 giorni per rinnovare la sua cauzione di $9000.

© Tutti i diritti riservati – Vietata la riproduzione.
Website Content Protection

Leggi tutto