on dicembre 28 2011 07:55 pm 0

Un bambino in Thailandia affetto da idrocefalo ha bisogno di aiuto!

Bambino idrocefalo thailandeseUna povera famiglia di Sattahip, in Thailandia,  vive giorni di ansia non essendo in grado di alleviare la sofferenza di un figlio afflitto da una malattia conosciuta con il nome di idrocefalia, che letteralmente significa ‘acqua all’interno della testa’. Questa patologia e’ caratterizzata da un anomalo allargamento della testa a causa di una concentrazione di fluido nelle meningi.  Il bambino di 2 anni e 7 mesi sopravvive in una piccola camera buia insieme alla famiglia che si prende cura di lui con amore e tenerezza.

In uno dei momenti più animati e ricchi d’atmosfera di tutto l’anno, come il Natale e il Capodanno i famigliari del piccolo Nopagon, questo il suo nome, sono ora alla disperata ricerca di assistenza per il proprio figlio.

La madre del bambino, Khun Amporn di 44 anni non chiede soldi ma un aiuto per assistere medicalmente Nopagon e sottoporlo al piu’ presto a un intervento chirurgico utilizzando un sottile tubo di drenaggio che permette il deflusso dell’ acqua dai ventricoli cerebrali alla cavità peritoneale.

Purtroppo il padre del piccolo lavora come autista con uno stipendio mensile di 6.500 baht (160 Euro), che non bastano a garantire al piccolo una buona assistenza neurochirurgica. Di questa storia si sta occupando anche un giornale nazionale thailandese e la Croce Rossa Thai che e’ a conoscenza del caso, tuttavia se si desidera aiutare in qualsiasi modo Nopagon, dandogli la possibilita’ di vivere come gli altri bambini si prega di contattare Khun Pramort, il padre del bambino +66 – 086 838 1815.

Siete liberi di aggiungere questo articolo al vostro sito, blog o quant’altro menzionando per favore la fonte in questa maniera: Articolo tratto da http://pattayathailandia.com

Comments

comments

Filed under Notizie Pattaya - Bangkok - Thailandia

Comments are closed.

Articoli selezionati per te close